Pratiche Edilizie
Pratiche edilizie
Prestazione Energetica costi
Prestazione energetica
Valutazione rendita catastale
Conformità Impianti
Visure Catastali
Planimetria catastale
 
 

Segnalazione certificata inizio attività Dichiarazione inizio attività

Segnalazione certificata inizio attività dichiarazione inizio attività

Segnalazione certificata inizio attività dichiarazione inizio attività

Dal 2010 non è più necessario presentare la dichiarazione inizio attività o segnalazione certificata inizio attività per opere interne, ma basterà una comunicazione di inizio attività libera con relazione asseverata da libero professionista.

Ciò che interesserà molti è che si potranno iniziare subito i lavori senza dover attendere i 30 giorni previsti con la dichiarazione inizio attività o segnalazione certificata inizio attività, non sarà necessario nominare un direttore dei lavori, e non sarà necessario il collaudo finale o la comunicazione di fine lavori.

Senza dichiarazione inizio attività o segnalazione certificata inizio attività è tutto più semplice!

Notare bene che quando le opere sono fra quelle realizzabili con Comunicazione di Inizio Lavori, non è possibile in alternativa presentare nè segnalazione certificata inizio attività o dichiarazione inizio attività, nè Permesso di costruire.

Per maggiori informazioni sulla dichiarazione inizio attività o segnalazione certificata inizio attività contattaci ora!

Annunci immobiliari obbligo certificato energetico

obbligo ace per annuncioSolo in Regione Lombardia con deliberazione IX/2555 del 24/11/2011 è stato introdotto l' obbligo di dichiarare le prestazioni energetiche e la classe energetica degli edifici oggetto di annuncio commerciale per la vendita o la locazione. Tale obbligo si applica a tutti gli annunci pubblicati su giornali, manifesti, volantini, siti web, trasmessi alla radio o alla televisione, per conto di qualsiasi soggetto (persona fisica, società, cooperativa, associazione, fondazione,ente pubblico o privato, ecc.) al fine di porre in vendita o in locazione una o più unità immobiliari, o interi edifici, a prescindere dalla destinazione d’uso. Per le restanti Regioni, attualmente , tale obbligo non è in vigore.

Sono esclusi dall’ambito di applicazione delle disposizioni , le seguenti fattispecie:
a) i fabbricati industriali, artigianali e agricoli non residenziali quando gli ambienti sono mantenuti a temperatura controllata o climatizzati per esigenze del processo produttivo;
b) i fabbricati industriali, artigianali, agricoli e relative pertinenze qualora gli ambienti siano mantenuti a temperatura controllata o climatizzati utilizzando reflui energetici del processo produttivo non altrimenti recuperabili;
c) gli edifici e le unità immobiliari prive di impianto termico o di uno dei suoi sottosistemi necessari alla climatizzazione invernale;
d) le locazioni di immobili per una durata massima di 30 giorni;
Gli annunci commerciali inerenti alle fattispecie di cui sopra dovranno riportare la dicitura "Immobile non soggetto all’obbligo di certificazione energetica"
Veniamo alle Sanzioni:
il titolare dell’annuncio commerciale che non rispetti le disposizioni emanate dalla Giunta regionale concernenti l’obbligo di dichiarare la classe e l’indice di prestazione energetica dell’edificio o della singola unità abitativa posti in vendita mediante l’annuncio commerciale stesso, incorre nella sanzione amministrativa da 1.000€ a 5.000€. L’accertamento e la contestazione della  violazione, nonché l’irrogazione e l’introito della relativa sanzione competono al Comune in cui è situato l’edificio o l’unità immobiliare oggetto di violazione.

{sidebar id=9}

Certificazione energetica regione Lazio

Certificazione energetica regione Lazio

Per quanto riguarda la certificazione energetica regione Lazio la norma di riferimento è la
L.R.27 Maggio 2008 n°6 e successive modifiche / integrazioni
inoltre la certificazione energetica Regione Lazio con il DGRL n. 133 del 05 marzo 2010 introduce il "protocollo ITACA"

In Pratica:
L'obbligo di dotazione e allegazione dell' A.C.E. attestato certificazione energetica Regione Lazio è previsto per i seguenti casi:

- Nuovi edifici
- Ristrutturazione edizia
- Piano casa
- Contratti di locazione
- Installazione nuovi impianti termici
- Accesso a sgravi fiscali specifici

Domande e risposte:
Cosa bisogna fare per ottenere il certificato energetico?
- Incaricare un tecnico abilitato

Che documentazione è utile fornire al certificatore?
- Copia della planimetria Catastale dell' immobile
- Copia scheda tecnica caldaia (impianto autonomo)
- Accesso alla centrale termica ed ai documenti di centrale (impianto condominiale)

Posso incaricare ACERTEN per la redazione della certificazione energetica Regione Lazio ?

- SI !

Quanto mi costa la certificazione energetica Regione Lazio con ACERTEN?

-Meno di quanto pensi: calcola il tuo preventivo online ora!

 

{sidebar id=9}

Certificazione energetica Basilicata

In Basilicata la norma di riferimento è la LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 28-12-2007 REGIONE BASILICATA e dal DGR 695/2010

e successive modifiche / integrazioni
Il sistema per la certificazione è il "Sistema di valutazione energetico-ambientale degli edifici residenziali" messo a disposizione dalla Regione Basilicata

In Pratica:
L'obbligo di dotazione e allegazione dell' A.C.E. è previsto per i seguenti casi:
- Nuovi edifici
- Ristrutturazione edizia 
- Piano casa
- Contratti di locazione 
- Installazione nuovi impianti termici
- Accesso a sgravi fiscali specifici

Domande e risposte:
Cosa bisogna fare per ottenere il certificato energetico?
- Incaricare un tecnico abilitato 


Che documentazione è utile  fornire al certificatore?
- Copia della planimetria Catastale dell' immobile
- Copia della sceda tecnica caldaia (impianto autonomo)
- Accesso alla centrale termica ed ai documenti di centrale (impianto condominiale)

Posso incaricare ACERTEN per la redazione del certificato?

- Sì !

Quanto mi costa il certificato con ACERTEN?

-Meno di quanto pensi: calcola ora il tuo preventivo online !

{sidebar id=9}

NORMATIVA Regionale

Nella redazione del certificato energenico vi sono notevoli differenze da Regione a Regione, la Lombardia, ha il sistema per la certificazione energetica degli edifici più complessa ed un software proprietario emesso dal CENED.  La maggior parte delle  Regioni non utilizzano un software proprietario, è possibile utilizzare il noto software DOCET, e poi i dati vanno "migrati" nel sistema Regionale. Alcune Regioni pretendono una somma per la registrazione del certificato energetico. 
Di seguito si riportano un riassunto relativo alle Regioni dove Acerten è operativa:

 

Abruzzo

Campania

Basilicata

Emilia Romagna

Lazio

Liguria

Lombardia

Piemonte

Puglia  

Sardegna

Veneto

 

NEWSFLASH

Clicca sul seguente link per il video su obbligo ceertificato energetico anche per annuncio affitto immobile

Dopo l'IMU arriva l'IMU BIS Video Imu Bis

Clicca sul seguente link per il video su come calcolare l'IMU